Vai al contenuto

Le principali attività di manutenzione per un sito web

La manutenzione regolare di un sito web è importante per diverse ragioni. Ecco qualche consiglio utile per gestire al meglio il vostro sito internet.

In primo luogo, attraverso una regolare manutenzione si ci può assicurare che il sito sua sempre in esecuzione senza alcun problema. In secondo luogo, i siti web sono spesso soggetti ad attacchi e ad essere violati; quando si dispone di un adeguato programma di manutenzione si riducono i rischi di tali eventualità. Infine, i visitatori sono sempre alla ricerca novità e attraverso una manutenzione regolare e programmata del sito web, si può sempre fornire loro informazioni aggiornate, nuovi prodotti e/o funzionalità.

Ma quali sono i compiti essenziali da svolgere per una corretta manutenzione che si dovrebbe programmare con cadenza regolare? Qui di seguito elenchiamo i principali.

Testare la velocità di sito web

Testare regolarmente la velocità di download del sito è importante, soprattutto se si è appena aggiunta una nuova funzione. Se il sito è lento a caricare, i visitatori difficilmente proseguiranno la loro navigazione. Per questo motivo, onde evitare di perdere traffico, è necessario fare tutto il possibile per migliorare la velocità di download din modo che i visitatori continuino a leggere il contenuto e ad interagire col sito web. Google fornisce un ottimo strumento per testare la velocità dei siti web, indicando anche un punteggio di qualità ed eventuali rimedi per aumentarla; si tratta del tool Google PageSpeed.

Backup del sito web

Altra operazione fondamentale di manutenzione è il backup del sito web, un’operazione che si dovrebbe compiere regolarmente, soprattutto se si utilizza una piattaforma online di un blog o di un e-commerce dove vengono apportate modifiche diretta. Bisogna considerare ogni nefasta eventualità: anche se la tua società di web hosting offre il backup dei siti sui propri server, se il server si blocca o il sito viene hackerato, le modifiche saranno perse se la società di web hosting non aveva eseguito il backup.

Si può quindi perdere una intera giornata di lavoro solo perché non si è perso qualche minuto per eseguire il backup del sito web. Ad ogni modifica importante quindi è consigliabile eseguire un backup in locale del proprio sito web. Un ottimo strumento gratuito per creare copie di siti web è HTTrack.

Verifica dei link

Nel corso del tempo i link potrebbero puntare a pagine di destinazione non più esistenti. Quando si apportano modifiche all’interno del sito quando si linka ad articoli o a pagine sia interne che esterne al proprio sito, i link potrebbero essere cambiati o non più esistenti. Trovare link interrotti sul sito non è difficile. È possibile utilizzare un correttore link per testare sia i link interni che quelli esterni, ed è un’operazione che conviene eseguire almeno una volta al mese. Una delle migliori risorse disponibili online per la verifica dei link non più funzionanti è BrokenLinkChecker.

Monitoraggio interruzioni del sito

Infine, se il sito va down, è importante essere i primo a saperlo e non ricevere magari una email da qualche visitatore che si lamenta perche non riesce ad accedere al sito. Per monitorare le interruzioni del sito web, è consigliabile utilizzare SiteUptime, – una risorsa online che monitora lo stato di un sito web e che prevede tre diversi piani di abbonamento, fra cui uno gratuito.

Scrivi il primo Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.